Glossariohurt

hurt

To hurt: verbo ‘far male’, ‘dolere’, ‘farsi male’, ‘ferire’.
Verbo irregolare.

CONIUGAZIONE

Presente: hurt

My elbow hurts.
Mi fa male il gomito.

Passato: hurt

She hurt her knee yesterday.
Si è fatta male al ginocchio ieri.

Participio passato: hurt

I’ve hurt my leg.
Mi sono fatto male a una gamba.


Hurt’, come anche ‘feel’, indica un dolore che può essere sia fisico che morale.

She has hurt his feelings
Ha ferito i suoi sentimenti.
Approfondisci   feel 


TRANSITIVO O INTRANSITIVO?

Hurt’ è sia verbo transitivo che intransitivo (avere o meno un complemento oggetto).

I’ve hurt my arm.
Mi sono fatto male al braccio (ho provocato dolore).
Mi sono fatto male che cosa? – Il braccio (è il complemento oggetto) e in questo caso è transitivo.



My arm hurts.
Mi duole il braccio, il braccio mi fa male (sento dolore).
È intransitivo, non c’è un complemento oggetto. È come se il soggetto (il braccio) svolgesse l’azione (di fare male), anche se in realtà è un’azione che subisce.


SITUAZIONE dal dottore:

Tell me where it hurts.
Dimmi dove ti fa male.


Hurt’, come altri verbi relativi alle condizioni fisiche (feel, ache) può essere usato anche in forma progressiva senza cambiamenti di significato.

My back hurts.
Mi fa male la schiena.
Oppure

My back is hurting
Mi sta facendo male la schiena.
Il significato non cambia.

Approfondisci la   forma progressiva 



Hurt’ può anche essere usato in forma riflessiva.

I hurt myself.
Mi sono fatto male.
Approfondisci i   pronomi riflessivi 



- To get hurt: farsi male.

Luckily nobody got hurt in the accident.
Per fortuna nessuno si è fatto male nell'incidente.
Approfondisci   get 

Autore

Giuseppe Testoni
Giuseppe Testoni

Metti mi piace!