GlossarioWho

Who

Who: ‘chi’, ‘che’, ‘il quale’.

Si può usare nelle domande per chiedere ‘chi …?’, oppure nelle frasi relative per specificare di chi si sta parlando.

'WHO' INTERROGATIVO


Who is that man?
Chi è quell'uomo?

Who wants to play cards?
Chi vuole giocare a carte?

Who made this mess?
Chi ha fatto questo casino?
Approfondisci gli   interrogativi 


Nella costruzione di una frase interrogativa con ‘who’ bisogna fare attenzione alla funzione che ha.
Who’ può essere sia soggetto, sia oggetto della frase.

INTERROGATIVO SOGGETTO

SITUAZIONE
Qualcuno ha spaventato Alex, ma non so chi sia stato e chiedo:

Who frightened Alex?
Chi ha spaventato Alex?
Chi è stato a spaventare Alex?


SOGGETTO + VERBO + COMPLEMENTO OGGETTO
Someone frightened Alex.
Qualcuno ha spaventato Alex.

Who frightened Alex?

‘Who’ è riferito a ‘someone’, cioè al soggetto che ha svolto l’azione.

‘Alex’ invece è il complemento oggetto della frase. È colui che subisce l’azione. È stato spaventato da … (someone/who).

ATTENZIONE: NON è * who did frighten Alex?
Anche se è una domanda, non si usa l’ausiliare e il verbo è coniugato come se fosse una frase affermativa.


INTERROGATIVO OGGETTO

SITUAZIONE
Alex è un burlone, gli piace fare scherzi, tra cui spaventare le altre persone.
Questa volta è lui che ha spaventato qualcuno, ma no so chi. Allora chiedo:

Who did Alex frighten?
Chi ha spaventato Alex?
Chi è la persona che è stata spaventata da Alex?


SOGGETTO + VERBO + COMPLEMENTO OGGETTO
Alex frightened someone.
Alex ha spaventato qualcuno.

COMPLEMENTO OGGETTO + AUSILIARE + SOGGETTO + VERBO
Who did Alex frighten?
Anche in questo caso ‘who’ si riferisce a ‘someone’.

ma ATTENZIONE: questo ‘someone’ è il complemento oggetto della frase, cioè subisce l’azione. È lui a essere stato spaventato da Alex.


DIALOGO
Io so che ad Alex piace spaventare la gente. Ieri c’era una festa e probabilmente ha spaventato qualcuno. Così chiedo:

- Did Alex frighten someone yesterday?
Alex ha spaventato qualcuno ieri? (ha per caso fatto uno dei suoi scherzi?)

- Yes, he did!
Sì!

- Who did he frighten?
Chi ha spaventato?

La prima domanda è una normale costruzione di una frase interrogativa:
AUSILIARE + SOGGETTO + VERBO + COMPLEMENTO OGGETTO
Did Alex frighten someone?

Nella seconda domanda sposto semplicemente il complemento oggetto all’inizio, e il resto della costruzione rimane uguale.
COMPLEMENTO OGGETTO + AUSILIARE + SOGGETTO + VERBO
Who did he frighten?



Altro breve esempio:

Who called you yesterday?
Chi ti ha chiamato ieri?
Qualcuno ha chiamato te.
‘Who’ soggetto.



Who did you call yesterday?
Chi hai chiamato ieri?
Se tu che hai chiamato qualcuno.
‘Who’ complemento oggetto.

Approfondisci   to do 



- Who else: ‘chi altro’.

Who was involved?
Chi era coinvolto?

Who else was involved?
Chi altro era coinvolto?
Approfondisci   else 


'WHO' NELLE DOMANDE INDIRETTE

Nelle domande indirette, gli elementi della frase hanno un ordine diverso rispetto alle domande dirette.

Domanda diretta:

WHO + VERBO + COMPLEMENTO OGGETTO + ?
Who is that man?
Chi è quell’uomo?


Domanda indiretta:

FRASE DI PARTENZA + WHO + COMPLEMENTO OGGETTO + VERBO + ?
Do you know who that man is?
Sai chi è quell'uomo?



ATTENZIONE: se nella domanda diretta è presente l'ausilare 'to do', per costruire la domanda indiretta l'ausiliare si omette.

Domanda diretta:

Who do you want?
Chi vuoi?

Domanda indiretta:

Can you tell me who you want?
Mi puoi dire chi vuoi?
NON *Can you tell me who DO you want?



'WHO' PRONOME RELATIVO


In questo caso significa ‘che’, ‘il quale / la quale’.

This is the man who sold me this car.
Questo è l'uomo che mi ha venduto questa macchina.

What’s the name of the girl who works with you?
Qual è il nome della ragazza che lavora con te?

La proposizione relativa introdotta da ‘who’ serve a specificare la persona di cui si parla.

SOGGETTO + PROPOSIZIONE RELATIVA + VERBO + RESTO DELLA FRASE
The girl who lives opposite my house is very nice.
La ragazza che abita di fronte a casa mia è molto carina.

Senza la proposizione relativa la frase sarebbe stata: ‘the girl is very nice’.
È una frase corretta dal punto di vista grammaticale, ma non si capisce di quale ragazza si sta parlando.
È compito della proposizione relativa (che abita di fronte a casa mia) specificare e completare il suo significato. È proprio quella che abita lì, non un’altra.


Who’ è anche usato come congiunzione per legare due frasi che potrebbero stare separate.

I’ve met a guy. He works at the post office.
Ho incontrato un ragazzo. Lavora all'ufficio postale.
Si potrebbe scrivere anche:

I’ve met a guy who works at the post office.
Ho incontrato un ragazzo che lavora all'ufficio postale.
ATTENZIONE: ‘who’ sostituisce il soggetto della seconda frase (‘he’).


Altro esempio. La frase:

A woman came to the office this morning. She asked for a job.
Stamattina una donna è venuta in ufficio. Ha chiesto per un posto di lavoro.
può essere trasformata in:

The woman who came to the office this morning asked for a job.
La donna che è venuta in ufficio stamattina ha chiesto per un posto di lavoro.


Scriviamo la frase senza 'who':

The woman asked for a job.
Ok, ma chi? Quale donna? – Quella che è venuta in ufficio stamattina (the woman who came to the office this morning).
Con ‘who’ la frase ha il senso corretto.

Approfondisci le   congiunzioni 


ESPRESSIONI UTILI


- Who cares?: ‘Chi se ne importa?’, ‘Chi se ne frega?

- Tom is on holiday.
Tom è in vacanza.
- Who cares?
E chi se ne frega?


- Who knows: ‘chissà’.

- She’ll probably get the job.
Probabilmente avrà il lavoro.
- Who knows!
E chi lo sa!
Approfondisci   know, knowledge 



- Who can say … ?: ‘Chi può dire … ?

Who can say what will happen in the future?
Chi può dire cosa accadrà in futuro?
Approfondisci   can, could 



- Who says … ?: ‘Chi dice … ?

- You can’t help me.
Non puoi aiutarmi.
- Who says I can’t?
Chi dice che non posso?
Esprime disaccordo con quello che è stato appena detto.

Approfondisci   say, tell 



- Who + infinito

I don’t know who to invite.
Non so chi invitare.

Ask him who to call.
Chiedigli chi chiamare.
Approfondisci l’   infinito 

Autore

Giuseppe Testoni
Giuseppe Testoni

Metti mi piace!