Glossarioexcuse me, sorry, pardon

excuse me, sorry, pardon

EXCUSE ME


Si usa per attirare l’attenzione di qualcuno, soprattutto qualcuno che non si conosce, si può usare per chiedere a qualcuno di spostarsi, o per aver avuto un comportamento non molto corretto.
‘Excuse me’ si usa prima di disturbare o interrompere qualcuno.

Excuse me, where is the chemist’s?
Scusami, dov’è la farmacia?

Excuse me, what time is it?
Scusami, che ore sono?

Excuse me, could you let me through?
Mi scusi, mi può far passare?

Excuse me, I’m late.
Mi scusi per il ritardo.


SORRY


Anche ‘I am sorry’.
UTILIZZO

- Si usa per scusarsi dopo aver fatto qualcosa di scorretto.

Did I hurt you? Sorry.
Ti ho fatto male? Scusami.

- Si può usare per correggersi dopo aver detto qualcosa di sbagliato.

Open the door, sorry the window, please.
Apri la porta, scusa la finestra, per favore.

- Si usa anche per chiedere di ripetere quando non si è capito qualcosa.

- Tom come here.
Tom vieni qua.
- Sorry?
Come? scusa?

- Infine viene usato come introduzione per dare delle risposte o notizie negative.

- Is that seat free?
È libero quel posto?
- I’m sorry but it’s taken.
Mi dispiace ma è occupato.
Approfondisci   sorry 



PARDON


Allo stesso modo di ‘sorry’, si può usare per chiedere di ripetere qualcosa che non si è sentito o capito.

- It’s very hot today
Fa molto caldo oggi.
- Pardon?
Come? Scusa?
- I said it’s very hot today.
Ho detto che fa molto caldo oggi.

Autore

Giuseppe Testoni
Giuseppe Testoni

Metti mi piace!