GlossarioVerbi con due complementi oggetto

Verbi con due complementi oggetto

Alcuni verbi possono essere seguiti da due complementi, uno indiretto (di termine o di vantaggio) e uno diretto (il complemento oggetto).

L’oggetto indiretto generalmente è la persona destinataria (QUALCUNO) dell’oggetto diretto (QUALCOSA).

COSTRUZIONE

La frase ‘le ho scritto una poesia’ può essere costruita in due modi:

1) SOGGETTO + VERBO + QUALCUNO + QUALCOSA
I wrote her a poem.


2) SOGGETTO + VERBO + QUALCOSA + TO + QUALCUNO
I wrote a poem to her.


ATTENZIONE: se il destinatario dell’oggetto è alla fine della frase, è sempre preceduto da ‘to’.

‘To write’ è uno dei verbi che possono avere due complementi oggetto.
Approfondisci   write 


Ma ci sono moltissimi altri verbi che ammettono entrambe le costruzioni, senza differenze di significato. Vediamone alcuni:

- To give: ‘dare’.

She gave me the book.
She gave the book to me.
Mi ha dato il libro.
Approfondisci   give 



- To show: ‘mostrare’.

Show her your new dress.
Show your new dress to her.
Falle vedere il tuo nuovo vestito.
Approfondisci   show 



- To bring: ‘portare’.

I brought Sarah the ticket.
I brought the ticket to Sarah.
Ho portato il biglietto a Sarah.
Approfondisci   bring 



- To send: ‘mandare’.

I sent her the letter.
I sent the letter to her.
Le ho mandato la lettera.
Approfondisci   send 


ECCEZIONE
Se entrambi i complementi sono dei pronomi, la costruzione che si preferisce usare è la seconda.

Give it to me. NON *give me it.
Dammelo.

Send that to her. NON *send her that.
Mandaglielo.

Autore

Giuseppe Testoni
Giuseppe Testoni

Metti mi piace!